Seleziona una pagina

Il filtro ad aria è un accessorio di una sconcertante semplicità. E’ facile da realizzare anche da chi ama il “fai da te”, ma naturalmente se ne trovano in vendita di diversa fattura a costi generalmente piuttosto bassi, rispetto ai colleghi più tecnologici.

Il Filtro ad Aria richiede l’utilizzo di:

  • un aeratore per acquario (pompa ad aria)
  • del materiale filtrante (spugna sintetica, lana sintetica)
  • tubi per il trasporto dell’aria
  • tubi per la spinta dell’acqua

Nella pratica in questi filtri è l’aria a spingere l’acqua, facendole attraversare il materiale filtrante e ossigenandola. Questo processo ottimizza l’azione biologica di filtrazione batterica, sfruttando batteri aerobici e anaerobilci.

Filtro ad Aria Schema di Funzionamento

Schema di Funzionamento di un Filtro ad Aria a L

Nello schema: l’aeratore immette aria alla base del tubo principale. L’aria entrando nel tubo va verso l’alto portando con se l’acqua. L’acqua uscita dal tubo viene rimpiazzata da acqua nuova che entrando passa attraverso la spugna (materiale filtrante).

Un meccanismo quindi assolutamente semplice.

Filtri di questo tipo più o meno grossi, con la “doppia L” o con una camera di filtraggio, sfruttano un principio semplice per filtrare l’acqua dell’acquario.

Attenzione però: il filtro ad aria non è la soluzione definitiva per il filtraggio in acquario, quanto piuttosto una soluzione importante, soprattutto in situazioni particolari.

Il Filtro ad aria in effetti non è adatto a vasche di dimensioni troppo importanti. Ma in compenso è perfetto in vasche per la riproduzione di pesci ovipari e per l’allevamento di molti avannotti. L’ossigenzione dell’acqua, la capacità filtrante, la non pericolosità per i neonati rende il filtro ad aria lo strumento perfetto per chi vuole cimentarsi nella riproduzione di molti pesci.

Questa tipologia di filtri risulta essere molto adatta anche a vasche dedicate a gamberetti tipo la Caridina Japonica. Come dicevo, i filtri tradizionali, muniti di pompa di ricircolo, aspòirano tutte le cose molto piccole libere in acqua. E’ chiaro quindi che i naupli di minuscoli gamberetti come le Caridine sono particolarmente a rischio di essere risucchiati. Il Filtro ad Aria in questi casi è la soluzione del problema.

Riassumendo quanto detto fin qui quindi:

Il Filtro ad Aria, principali qualità:

  • Perfetto in vasche di riproduzione
  • Adatto a vasche con Caridine e/o altri gamberetti
  • Adatto a vasche con avannotti
  • Ossigena l’acqua

Personalmente ho utilizzato questo tipo di filtri molte volte. In passato la doppia L mi è stata utile per riprodurre i Discus: un’avventura da ripetere, che magari vi racconterò. Il filtro ad angolo ha albergato per diversi anni in una mini vasca dove ho riprodotto diversi Betta Splendens. Attualmente utilizzo questo tipo di filtro in una piccola vasca con gamberetti e Poecilia Endler, diverse Cryptocoryne e altre piante non troppo alte. Il risultato ottenuto è ottimo, tanto che gli Endler si sono riprodotti più volte.

Qualche foto di esempio:

Se volete federe qualche esempio di Filtro ad Aria vi mostro qualche foto:

Il primo non poteva che essere il tradizionalissimo filtro ad L. Lo produce la Tetra, ma anche Ulisse Quality Shop.  In seconda ci metterei un po di filtri chiusi, con camera di filtraggio, di diverse forme e colori. Filtri interni ma anche filtri appesi.

Tetratec Brillant Filter Filtro ad Aria

Tetratec Brillant Filter Filtro ad Aria

Breeding Box DoPhin Sala Parto Filtro ad Aria-2

Breeding Box DoPhin Sala Parto Filtro ad Aria

Filtro ad Aria per Acquario BKL-701 bianco in motion

Filtro ad Aria per Acquario BKL-701 bianco in motion

Corner Filter Xin You Filtro ad Aria Angolare funzionamento

Corner Filter Xin You Filtro ad Aria Angolare funzionamento

Filtro Interno ad Aria per Acquario Super Spugna

Xin You Filtro Interno ad Aria per Acquario Super Spugna

In effetti ce ne sono veramente di tutti i tipi. Tutti col medesimo principio di funzionamento ma con un diverso design e con diversi materiali filtranti, dalla spugna, ai cannolicchi, alla lana. Non vi resta che scegliere quindi quello che fa per voi, quello più bello o quello più funzionale.

Sperimentate l’efficacia del filtro ad aria e lasciateci un vostro commento o suggerimento. Mi raccomando!